Come costruire un quadricottero. Parte III

Oggi affrontiamo la costruzione del frame, vi ricordo che non è un passaggio obbligatorio e che esistono molti frame in commercio, quindi se siete allergici al fai da te saltate pure questo passaggio.

Per tutti gli altri ecco come ho fatto io, chiaramente se qualcuno è più ferrato in materia e vuole offrire consigli utili è liberissimo di farlo qui nei commenti.

Per prima cosa ho comprato al brico un profilato di alluminio di 1,5 cm di spessore e 1 m di lunghezza. Poi con un seghetto da ferro ho tagliato il profilato in 4 parti uguali da 25 cm.

Poi ho preso delle lastre di vetronite non ramata (potete usare anche legno o alluminio) e ho tagliato due quadrati 10×10 cm.

 

Ho forato i bracci in due punti e la vetronite in corrispondenza di questi

 

Ho montato il tutto con 8 viti da 3mm con i loro dadi

poi ho forato i bracci alle estremità esterne, facendo 3 buchi, due per le viti che fisseranno i motori e uno per l’albero del motore che così è in grado di muoversi (purtroppo quest’ultimo non l’ho fotografato)

 

 

Infine ho montato i motori con 2 viti da 3mm ciascuno ed ecco il risultato finale

 

Finalmente il nostro quadricottero sta prendendo forma, fra non molto la parte “meccanica” sarà finita e passeremo a quella elettronica perciò restate sintonizzati e tornate a trovarmi 🙂

Alla prossima!

Annunci

12 thoughts on “Come costruire un quadricottero. Parte III

    • Ti ringrazio della risposta! è un buon risultato…io pensavo di fare il telaio in legno, speravo però di riuscire a risparmiare qualche grammo visto che la batteria che possiedo è un po’ troppo pesante…

      • So che molti che usano il legno consigliano il compensato di betulla per il suo rapporto resistenza/peso, prova a vedere se fa al caso tuo

      • Sicuramente seguirò il tuo consiglio, quando sarà il momento di costruire il telaio! Io vorrei riuscire a scrivere anche il software…il progetto è molto ambizioso, però spero di poter tirare fuori qualcosa.

  1. ma non è troppo pesante? 🙂 (dico questo soltanto perchè l’ho realizzato anche io identico al tuo e avevo ques’impressione)

    • nella media, alla fine è difficile fare di meglio con profilati di alluminio e vetronite, ovviamente esistono soluzioni commerciali migliori ma anche più costose.. (tieni in mente che probabilmente un pezzo di vetronite verrà bucata quindi guadagneremo qualche grammo e che in caso serva ci sono delle viti in nylon che pesano meno di quelle in acciaio..)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...